Gli occhi si abbassano quando riveli il tuo dolore

Gli occhi verdi, grandi da cerbiatta hanno già visto il fianco nero del mondo.

La spensieratezza ha lasciato il posto all’ansia, a quegli attacchi di panico che giungono senza preavviso e ti assaltano mentre leggi le pagine del tuo libro e cerchi di concentrarti sul tuo prossimo esame.

Una giovanissima donna che si sta affacciando al mondo e soffre la sua sessualità.

Ha paura del suo ‘cuore’, il suo femminile è diventato il suo fardello

“Brucia” mi dici, giorno e notte la sento, sento la mia vagina la mia clitoride che non hanno pace…tutto si è chiuso in una notte.

Quella notte che doveva essere la mia prima fantastica, desiderata notte.”

Una giornata nel mio ambulatorio…..

L’ho appena incontrato questo cuore, un giovanissimo ‘cuore femminile’ La sua figura esile, dai lunghi capelli color dell’oro è impressa nella mia mente.

Ci siamo guardate negli occhi e in quell’attimo ci siamo scelte…un patto d’alleanza terapeutica forte, una promessa

GUARIRE IL CORPO PER ARRIVARE ALL’ANIMA

Inizieremo dall’ascolto del corpo, dal sentire il Respiro immaginandolo si sentirlo tra le mani e tra i capelli…inizieremo tutto da lui

Il resto si scioglierà … il tempo ci darà ragione.

Il Corpo non ci tradisce ma dici: ascoltarlo il primo atto di cura.

Dialma 2021

 

Condividi su:
Share This